Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Di primi estivi: Pasta a "picchio pacchio"

Ma che roba è? Un'insalata tagliata a pezzi piccoli? Il condimento di una bruschetta poco triturato? Niente di tutto ciò: si tratta della base di un primo delizioso, estivo perché preparato con prodotti di stagione, fresco e di rapidissima preparazione. Non si tratta di un'insalata di pasta, perché non va in frigo una volta cotta, ma si può anticipare la preparazione, in maniera che, al rientro dal mare, basti solo buttar giù la pasta per mangiare. Oltretutto non si deve neanche accendere il fuoco (a parte che per cuocere la pasta) e quindi niente sudate in cucina: massimo risultato col minimo sforzo , secondo il sempre utile motto di Dolcezze.  Cosa dovete fare, quindi? Al mattino prendete pomodori a volontà (a seconda dei "convitati"): raccomandati Ciliegini e Piccadilly, ma anche i San Marzano maturi vanno benissimo.  Una volta lavati bene, si devono tagliare a metà, privare dei semi e tagliare a pezzettini. Si mette tutto in una bella ciotola, possibilmente di por

Ultimi post

Delle cronache di Villa Arzilla 72

Di piccoli doni augurali per maturandi

Di Quinte che vanno

Delle Cronache di Villa Arzilla 71

Di chiacchiere e di miracoli invocati

Di cose che non vorresti mai vedere 13

Di riflessioni del cactus 8

Della Poesia

Di bordi per strofinacci

Di lasagne alla crema (e Di cose che non vorreste mai vedere 12)