martedì 3 luglio 2018

Di piatti estivi: torta di fagiolini (e di ricordi d'esame)

La Stella è sotto esami e, soprattutto, è sotto stress. L'equilibrio familiare è fortemente compromesso, anche perché, a differenza dell'Erede, la signorina deve condividere con l'universo mondo i suoi dubbi e i suoi drammi. Fortunatamente la presenza della Collega stempera le tensioni familiari: ogni giorno, da più di un mese, infatti, le due studentesse si vedono all'alba e studiano e ripetono fino al tramonto, adeguatamente rifocillate dalle rispettive genitrici che, a giorni alterni, si occupano dei loro pasti. 
Questo ha riportato alla memoria di Dolcezze un'aria d'altro luogo e d'altro mese e d'altra vita, altri esami e altre madri. 
Quando Dolcezze si preparava con la Compagnadiscuola per l'esame di maturità (e poi per quelli universitari) faceva esattamente la stessa cosa: ogni giorno le due stakanoviste affrontavano pagine e pagine di traduzioni e ripetevano ad oltranza, sospendendo solo per Capitol (a casa della Compagnadiscuola) o per Sentieri (da Dolcezze). Le due genitrici si ingegnavano a preparare i pranzetti più appetitosi, quasi gareggiassero tra loro, e il risultato fu che tutte le studentesse sotto esami dimagrivano...e le nostre due ingrassavano. 
Fra i piatti che Dolcezze ricorda con particolare trasporto (oltre al più spettacolare pollo fritto che la storia ricordi), c'era una torta di fagiolini, che oggi lei ha riproposto e che ora offre anche a voi, anche perché è possibile prepararla con anticipo, prima di andare al mare, ed è buona da mangiare fredda.


Intanto si devono bollire 500 gr di fagiolini (ovviamente spuntati e privati degli eventuali fili), poi si tagliano a pezzetti insieme a wurstel (una confezione piccola, da 4) e formaggio a pasta filata (una bella fetta, circa 200 gr), mescolando tutto insieme. 
Qui comincia il bello: bisogna ungere abbondantemente una padella antiaderente e cospargerla con una bella spolverata di pangrattato (per noi gluten free), poi versare sopra il composto, livellando bene. A questo punto mettere prima sul fornello a fuoco vivace, poi diminuire via via l'intensità, scuotendo bene. Cospargere la superficie di pangrattato, rigirare come per una frittata e ripetere l'operazione per 2/3 volte. 
Impiattare...e gustare!

6 commenti:

  1. Apperòòòòòòòòòòòò, mica male! Quasi quasi copio!

    RispondiElimina
  2. Mmmm che buona questa torta di fagiolini!
    Mi segno subito la ricetta!
    Buon lavoro a te e buon studio a tua figlia!;-)))
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah! Anch'io interrompevo lo studio solo per Sentieri. A casa mia l'abbiamo seguito per decenni.

      Elimina
  3. Ehi... ma che bella bella bella e buona idea mi hai dato!😋
    Il mio unico problema è avere un marito che non tocca nessun piatto che contenga formaggio 😣😰 per cui potrei modificare usando un ovetto o due per "legare" un pò il tutto invece del formaggio... che dici?
    Grazie cara Dolcezze e buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so...A me piace molto proprio perché la compatta il formaggio . Ritengo che provare non costi nulla!

      Elimina