Di Natali alternativi (e Delle cronache di Villa Arzilla 46)


Il Natale è trascorso serenamente: Vigilia in cucina, cena dalla Genitrice, Messa della notte e tour de force alimentare in casa della Cognata.  Regali, chiacchiere, cibo e spupazzamenti del Paperotto. Il tutto inframmezzato dalla disperazione del NonpiuCucciolo che vuol fare l'uomo e in realtà desidera solo giocare, come tutti i bambini. Mezz'ora di carte e poi, finalmente, si torna a casa.  Perché ė bella la convivialità e la vita di famiglia,  ma un paio di ciabatte e un pigiama, a conclusione di certe giornate,  sono impagabili. 
"Suocera,  torni con noi?"
"No, no. Mi riaccompagnano dopo"
Dolcezze & family tornano a casa, dove trovano la gradita visita di un ex-alunno con un piatto di riso nero, per la gioia dell'Amato Bene. Neanche il tempo di due chiacchiere (sempre ancora con le scarpe ai piedi) che squilla il telefono. 
"Suocera ė caduta scendendo dalla macchina "
Corsa al pronto soccorso,  lunga attesa per lastre e medicazioni, per poi scoprire che abbiamo guadagnato una vacanza premio in Ortopedia: frattura scomposta della rotula.
Nella raccolta di ossa rotte che Dolcezze da una quindicina d'anni cura gelosamente, la figurina della rotula mancava: ora ce l'abbiamo. 

Commenti

  1. Un classico. Almeno per alcuni “privilegiati”. Solidarietà massima. 💪🏻💪🏻💪🏻

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace tanto cara. Per una persona anziana le fratture non sono mai cose di poco conto. Speriamo che si rimetta in sesto al più presto.
    Un abbraccio,
    Rosa

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace tanto, un Natale concluso in sofferenza e preoccupazione, mah!
    Saluti belli e... forza e coraggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Solidarietà completa e totale. Oggi la chirurgia fa miracoli (li faceva anche trent'anni fa, quando il femore di mia nonna venne rimesso prontamente insieme da una bella placca con operazione in data 27 Dicembre, e indovina a quando risaliva il lieto evento della rottura), ma la fratura scomposta ha sempre quel nonsoché che aggiunge pepe alla vita.
    In God We Trust, è proprio il caso di dirlo ❤️🏥🌠

    RispondiElimina
  5. ......che Natale sarebbe senza le cronache di Dolcezza???? Auguri e giorni sereni, comunque! :)

    RispondiElimina
  6. Mai farsi mancare niente neppure a Natale!!!😉
    Per fortuna sai sempre trovare il lato comico delle cose!
    Tantissimi auguri di pronta guarigione a tua suocera ed un forte abbraccio a te
    Maria

    RispondiElimina

Posta un commento