domenica 15 aprile 2018

Di primi goduriosi: pasta col pesto di pomodori secchi

Un mesetto fa, se ricordate, in occasione dello Swap Pizzi e Sfizi organizzato dall'Isola Creativa, Dolcezze aveva inviato alla propria abbinata Annalisa, oltre a due handmade, anche dei pomodori secchi, riservandosi di fornirle quanto prima la ricetta di un ottimo primo in cui utilizzarli. Poi, però, col precipitare degli eventi, non se n'era fatto più niente. 
Oggi, quando ha preparato questo sughetto per il pranzo domenicale, Dolcezze ha pensato che forse era il caso di provvedere, anche per cercare di riprendere un minimo di normalità, nonostante la voglia zero e il desiderio di sparire. 

Ecco, quindi, la ricetta della 


PASTA COL PESTO DI POMODORI SECCHI
che è un must dell'Amica Lettrice, da cui l'ha appresa.

Ingredienti: ( per ogni porzione)
1 pomodoro secco  (le due metà)
1/2 spicchio d'aglio (si può anche diminuire questa quantità, ma l'aglio si deve sentire)
peperoncino piccante (a piacere)
olio extravergine d'oliva (due cucchiai colmi)

A queste quantità, da moltiplicare, ovviamente per il numero dei commensali, occorre aggiungere 1 o 2  pomodori secchi "per la pentola" *

Procedimento 
Lavare accuratamente con acqua bollente i pomodori secchi, per eliminare il sale ed eventuali impurità. 


Asciugarli con carta da cucina e tritarli finemente, insieme all'aglio e al peperoncino, usando un buon robot (se necessario aggiungere qui un po' dell'olio necessario).


Quando i pomodori saranno ridotti a crema, unire l'olio restante e amalgamare bene. Cuocere intanto degli spaghetti e aggiungere al pesto preparato un po' di acqua  di cottura, mescolando bene. Condire gli spaghetti e...goduria assoluta!


(noterete che questo condimento presenta numerosi vantaggi: può essere preparato prima, ma può anche essere approntato mentre si riscalda l'acqua e cuociono gli spaghetti: ottima ricetta salvapranzo e da spaghettata per gli amici che arrivano all'improvviso).
Bon appétit!


* la Nonna diceva così non so perché. Probabilmente è per recuperare quanto si perde nelle pentole

3 commenti: