mercoledì 18 aprile 2018

Di Primavera

dal web


“Oggi leggeremo insieme una bellissima pagina dell’Eneide, quella in cui Didone, che si scopre innamorata di Enea, cerca consiglio nella sorella Anna. E’ un testo molto vero e molto attuale…chi fra voi non si rivolge ad un’amica quando è innamorato?”

Aspetto una risposta, un cenno di assenso…nulla. Alzo lo sguardo e mi accorgo che sono tutti lì, zitti e buoni. Mah…

“Didone vive un profondo dramma: ha giurato fedeltà sulla tomba di suo marito e ora si trova a palpitare per un altro uomo”

Nessun commento. Eppure Interventista ha sempre qualcosa da dire…

“In latino il verso è bellissimo: “adgnosco veteris vestigia flammae”: adgnosco non significa semplicemente conoscere, ma riconoscere…”

Vedo movimento, teste che si girano…

“…riconoscere quello che si è già sperimentato. Didone aveva già provato il fuoco della passione (notate la metafora flammae?) e ne individua i segni, le tracce…”

Parlottano e sembrano aguzzare le orecchie…

“Insomma! Ma si può sapere cosa avete stamattina? Il povero Virgilio ci presenta il dramma di Didone…credevo che vi avrebbe preso! Capirei tanta distrazione se parlassimo di altro, ma parliamo d’amore, accidenti!”

Mi guardano tutti contriti e in silenzio e nel silenzio…sento anch’io.
Fuori dalle finestre è tutto un trillo, un cinguettio, un gorgheggio, un chiurlo, un pigolio, un cinguettio, uno zirlìo, un tubare forte.
Il cielo è segnato dai voli e proprio nella grondaia sopra la finestra una coppia di uccellini ha fatto il nido e va avanti e indietro.

“Ci scusi, prof.ssa. E’ da stamattina che c’è tutta questa animazione…ed è bellissimo. “
“Avete ragione, scusatemi voi. Per adesso sono un po’ distratta.”

E’ la primavera, bellezza! La primavera! E tu non puoi farci niente! Niente!

7 commenti:

  1. La rinascita del mondo, bello che i tuoi ragazzi provino ancora meraviglia per questo miracolo. ;-)

    RispondiElimina
  2. Il risveglio della natura è sempre qualcosa di meraviglioso e magico ed è bello che anche i giovani, che paiono sempre così disattenti e immersi nella tecnologia, sappiano meravigliarsi ancora di fronte a questo miracolo.

    RispondiElimina
  3. Anche la povera Didone era convinta che fosse tornata la primavera per lei... (sospiro)

    RispondiElimina
  4. @ Bridigala e Adriana:La primavera smuove pure le montagne, figuratevi i ragazzi!
    @ Murasaki:Povera illusa...
    @ Angie: hanno intenerito anche me!

    RispondiElimina