mercoledì 15 novembre 2017

Delle Cronache di Villa Arzilla 25

 
Sì, è vero: per adesso questo blog è monotematico. 
Da mommy blog sta decisamente diventando un nonniblog. Dolcezze è passata dai pannolini ai pannoloni e di questo risente anche questo suo piccolo spazio. 
Sono stati (e sono ancora) giorni veramente difficili e duri, ma sembra (e speriamo!) che stiamo rientrando nella normale routine di Villa Arzilla, anche se con le differenze e la tripartizione di cui già sapete tutto.  Visto che l'ultimo controllo della Genitrice pare sia andato bene, che Zia 2 comincia a camminare col girello e che gli Zii sembrano reagire bene  al trasferimento,  Dolcezze vi delizia con le ultime chicche, anche per esorcizzare le sue paure e il panico che la prende ogni volta che il suo telefono squilla.

Ospedale, 12 ore dopo il dies horribilis. 
La Genitrice si desta dall'anestesia e comincia:  
"Dolcezze, dovresti portarmi il rossetto" 
"Già fatto" 
"...e la crema..." 
"Già fatto." 
"Pettine, profumo, corona del rosario?"
"Tutto qui. Memore dell'altra volta, stamattina ho già portato tutto." 
"Brava. Però hai sbagliato la vestaglia." 
"Ehm...se ti ricordi siamo arrivati qui piuttosto di fretta.  Ho preso quella che avevi in uso, che tra l'altro è nuova." 
"Sì, ma non è quella per l'ospedale.  E visto che ci sei, portami anche le altre camicie da notte e le altre ciabatte" 
"Genitrice, a Dio piacendo, ti dimetteranno presto. Che motivo c'è di tutto questo corredo?" 
" Non si sa mai. Meglio essere pronti a tutto"

Ieri sera, ennesima telefonata:
"Signora Dolcezze, le volevo dire che Zio 2 ha la bronchite: occorre l'antibiotico." 
Ricomincia la solita trafila: medico, farmacia, consegna...e telefonata alla Genitrice:
"La vuoi sapere l'ultima?  Ero contenta perché sì stava mettendo tutto a posto e ora mi hanno telefonato che lo Zio 2 ha la bronchite...neanche il tempo di rialzare il capo!"
"Eh, cara Dolcezze, ti devi rassegnare...FINCHE' NON MORIAMO TUTTI SARÀ OGNI GIORNO COSÌ,  O PEGGIO.

Come ti incoraggia la Genitrice...nessuno.

7 commenti:

  1. Dov'è il tasto "mi piace" su questo blog? La Genitrice è sempre impagabile (ma speriamo tutti che per un po' abbia torto!)

    RispondiElimina
  2. Vote!!
    Genitrice for President! ;)
    :*

    RispondiElimina
  3. Certo che la Genitrice è proprio un personaggio ...

    RispondiElimina
  4. Analisi perfetta.
    Mio padre si è impressionato quando gli hanno chiesto il vestito per mia madre, da utilizzare al momento del trapasso perché poi"... se si ritarda, si irrigidisce... ".
    Tua madre avrà già tutto pronto.

    RispondiElimina
  5. Che personaggio la tua mamma, ci potresti scrivere un libro con lei protagonista.
    Un abbraccio e buon fine settimana (genitrice e zii permettendo)

    RispondiElimina
  6. @ Murasaki: tasto "mi piace"? Grazie per il supporto!
    @ Angie:Concordo!
    @ Rosa: il bello è che è proprio così!
    @ Solsido: lei è in pace con la morte. Ha già tutto pronto perché se no io chissà che guai combino
    @ Adriana: se sapesse che scrivo di lei mi ammazzerebbe! L'augurio me lo prendo tutto: ne ho bisogno!

    RispondiElimina
  7. Il blog permette davvero di liberarsi e rielaborare le emozioni e i fatti quotidiani. Davvero simpatici questi racconti, l'ironia che ci metti... e vabbè... Genitrice è impagabile!

    RispondiElimina