Di Atlante


Quando aveva i bambini piccoli e la notte non dormivano, Dolcezze,  sempre in debito di sonno, guardava con terrore la sveglia, calcolando quanto mancava perché  suonasse e quanto tempo (ipotetico) restasse a lei per dormire, qualora l'insonne di turno finalmente avesse trovato pace. Era sempre troppo poco. 

Dolcezze viene fuori da un periodo complesso (come tutti, del resto) e il suo unico desiderio è riposare un po'. Ha ormai totalmente ridimensionato la sua idea di vacanza,  che prima era esplorazione e cultura, accompagnate da "non lavo, non stiro, non pulisco, non cucino", perché sa bene che non può allontanarsi troppo né per troppo tempo, quindi si accontenterebbe di trasferirsi nel Buen Retiro,  dove continuerebbe a lavare, stirare, pulire e cucinare, ma almeno col conforto del giardino e del mare. 

Bene, anche questa ipotesi risulta molto complessa al momento e Dolcezze guarda con terrore al calendario,  calcolando quanto tempo manca al rientro a scuola. 

Poco, decisamente troppo poco.

P.S.:”Cosa c’entra Atlante?” Prova ad immaginare…

Commenti

  1. Ciao. Ho scoperto il tuo blog proprio oggi. Mi piace e ti seguo. Buona fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Andiamo di citazione colta, ché altro non si può fare: "Non posso nemmeno predicarti la virtù della pazienza, perché ne hai già tanta!".

    RispondiElimina
  3. Quest'anno volevamo partire per una vacanza di almeno 8 giorni. Ovviamente i figli ci hanno guardato con disgusto quando abbiamo proposto loro di unirsi a noi. Ma questo era preventivato. Non potevo pensare che a mio marito venisse un attacco di senilità precoce per cui non vuole guidare e stando in Sicilia, le distanze sono considerevoli.
    Risultato. Cambiamo itinerario e mezzo di locomozione.
    Imprevusto, sinusite del piccolo con tac finale. Vaccino del grande. Il nostro viaggio si è ridotto a 4 giorni e mezzo.
    E mi ricordo sempre di una signora che mi raccontò che il suo viaggio di nozze era stato sul traghetto Messina- Villa san Giovanni, andata e ritorno.
    C'è sempre u peggiu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viaggio di nozze decisamente accelerato! Per il resto, quattro giorni è meglio che niente.

      Elimina
  4. Sai, il mio Buen Retiro quest'anno sarà sempre casa mia, per varie ragioni, ma lo stesso non vedo l'ora che arrivino le ferie. Poi volano in un nanosecondo, ma le aspetto con ansia :)
    Sto ridendo per il viaggio di nozze descritto sopra :))

    RispondiElimina

Posta un commento