Di nuove dinamiche

Foto estiva. Le conserve fatte per ora sono rigidamente monoporzione

L’Erede è partito. Dolcezze non intende ulteriormente tediarvi con le sue paturnie materne, ma vuole rendervi partecipi delle nuove dinamiche familiari:

il Cucciolo, unico galletto rimasto nel pollaio, cerca di acquisire il ruolo di maschio Alfa bis. Prova ad incarnare le caratteristiche del fratello, ne ha occupato la scrivania, la poltrona e il posto a tavola. Prova pure ad alzare la voce, ma dalla gola escono solo suoni striduli, per la sua (e nostra) disperazione;
la Stella ha occupato lo spazio-letto dell’Erede, per poter godere della sua televisione e delle serie tv;
l’Amato Bene, quello duro e puro, chiama il figlio millemila volte al giorno e organizza partenze di due giorni, pur di vedere il suo rampollo, lui che ha sempre considerato il week end spazio assoluto di riposo e boicottato (quasi) ogni proposta vacanziera della consorte vagabonda;
Dolcezze, una volta realizzato che l’Erede si trova bene, mangia, studia e dorme ed è sereno, si è tranquillizzata, anche perché, stranamente, comunica con lui più quando è nel profondo nord che quando è a casa. L’unico problema, percepibile a chi la conosce bene, è che è in preda ad una frenesia incontenibile, superiore al solito, e cucina, prepara conserve, boccioni, marmellate, tutti da spedire, ovviamente, e non sono mai abbastanza.
Praticamente, come dice la Stella, riempie vuoti per riempire il Vuoto.
Per ora va così, ed è per questo che Dolcezze per ora latita dal suo e dagli altrui blog.
Abbiate pazienza: prima o poi, Villa Arzilla permettendo, tutto ritornerà alla normalità.

Commenti

  1. Tutto giusto ma ricorda che non di sole marmellate vive l'uomo... anche se una madre premurosa come te avrà certo provveduro a mandare anche abbondanti sughi tipici per la Pasta, gtande nume tutelate dello studente fuorisede - il quale, una volta ben provvisto di ottimi sughi per pasta si ritrova pronto ad affrontare qualsiasi difficoltà la vita gli apparecchi... - e anche molto ricercato sul piano sociale dagli altri fuorisede, anche. Buon transito autunnale e un saluto a tutti voi (sperando che il Cucciolo si decida a cambiare voce!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è ovvio! Sughi, marmellate e persino legumi. Per non parlare delle braciole (involtini di carne) preparati qui e congelati lì

      Elimina
  2. Quella frenesia non è altro che il passaggio quasi obbligato all’adattamento della nuova situazione. Passerà e se aumenterà bisognerà ricorrere al medico. Ciao Dolcezze e un saluto a tutti i figli.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che passi. Per ora Villa Arzilla, purtroppo, mi sta talmente assorbendo che non mi dà neanche il tempo di pensare, ma l'assenza si sente, eccome!

      Elimina
  3. Che bella espressione " riempie vuoti per riempire il vuoto" . la Stella secondo me ha volto nel segno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella e vera! Ecco perché me la sono rivenduta subito

      Elimina
  4. In bocca al lupo all'Erede, allora!

    RispondiElimina
  5. Buon riempimento di voti allora cara Dolcezze!
    Questi figli! Prima danno pensieri perchè ci sono, poi perchè se ne vanno ...
    Ma ci sarà mai un momento senza pensieri? ;-)))
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  6. Figli piccoli guai piccoli, figli grandi guai grandi...

    RispondiElimina

Posta un commento