Di trasformazioni e adattamenti

No, no, niente post filosofico! Stavolta le trasformazioni di cui si parla sono molto pratiche e Dolcezze vuole condividere l’idea con voi.

Il tutto parte dalla tragedia dell’adolescente in shopping: arrivata a casa la povera madre esasperata e devastata si rende drammaticamente conto che la camicia, provata SEPARATAMENTE rispetto ai pantaloni, non ci si sposa poi benissimo. Proporre al Cucciolo una nuova uscita? Ricominciare con “Spogliati /vestiti/prova questo/prova quello” MAI! La proverbiale pazienza di Dolcezze è ormai morta e sepolta…E allora la “genialata”: un attacco di creatività vero e proprio che, secondo Dolcezze, ha messo una pezza (in senso proprio e figurato) all’errore da shopping devastante.
Il pomeriggio di acquisti aveva prodotto un paio di pantaloni rossi, una camicia celeste e un paio di scarpe blu con riporti rossi. L'Amica Lettrice , interpellata per consiglio, aveva chiesto se, per caso, la camicia presentasse dei richiami ai pantaloni, che, però, ovviamente non c'erano.


Come trasformare i due pezzi spaiati in un completo? Dolcezze guarda il nastrino di grosgrain rosso che ha comprato per le bomboniere dell’imminente laurea dell’Erede e, all’improvviso, ha la visione della soluzione: lo aggiungerà al taschino e alla bottoniera della camicia e così la farà passare da anonima (ancorché carinissima) camicia celeste a casacca coordinata ai pantaloni. 



Detto fatto: il risultato è molto gradevole e ha ottenuto i complimenti di parenti e amici. 
Per questa volta è andata bene.

Commenti

  1. Troppo brava e creativa. Idea da copiare, non per i figli, è ovvio, ormai sono anni che si comprano autonomamente tutto, persino le mutande, ma per me. Ciao ciao.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo ho voluto condivider el'idea: a volt ebasta veramente poco per rendere unico un capo.

      Elimina
  2. Sei stata davvero bravissima.
    E la camicia è effettivamente molto più bella.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buona! Però. effettivamente, la camicia è diventata più carina

      Elimina
  3. Grazie! Pensa che è stata un'illuminazione notturna!

    RispondiElimina
  4. È una genialità, bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. Io sarei stata costretta ad uscire e a fare tutti i cambi eheheheheh... penso che non saprei attaccare un nastrino neppure se mi puntassero con un fucile.
    Bravissima, Dolcezze... Ammiro l'arte di saper ricreare e saperlo fare bene *_*

    RispondiElimina
  6. Wow brava Dolcezza! Ottima trasformazione!

    RispondiElimina
  7. Eccerto! Ottima trasformazione!

    RispondiElimina
  8. Mi ha ricirdato quell'assistente di Architettura che davanti a un progetto rispettabile ma un po' mencio nei disegni di certi miei amici ci aggiunse una semplice linea tratteggiata cambiandoli dal giorno alla notte: quando si sa dove mettere le mani a volte basta davvero pochissimo ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento