Del Natale e degli auguri




"Il Natale è fermarsi a contemplare quel Bambino, 
il Mistero di Dio che si fa uomo nell’umiltà e nella povertà,
 ma è soprattutto accogliere ancora di nuovo in noi stessi
 quel Bambino, che è Cristo Signore, 
per vivere della sua stessa vita,
 per far sì che i suoi sentimenti, i suoi pensieri, le sue azioni,
 siano i nostri sentimenti, i nostri pensieri, le nostre azioni. 
Celebrare il Natale è quindi manifestare la gioia, la novità, la luce 
che questa Nascita ha portato in tutta la nostra esistenza, 
per essere anche noi portatori della gioia, 
della vera novità, della luce di Dio agli altri."

(Benedetto XVI, Udienza Generale, 4 gennaio 2012)

...e sia buono il nostro Natale, pieno di dolcezza e di poesia (se ancora riusciamo a scoprirla nei nostri occhi non più bambini), 
e sia santo il nostro Natale, nella gioia del Bambino che è nato per noi.
Auguri a chi passa di qua!

Commenti

  1. Tantissimi auguri anche a te carissima Dolcezze per un Santo Natale ricco di serenità e pace.
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  2. Tanti auguri anche a te, cara Dolcezze, e alla tua famiglia (Genitrice compresa!)

    RispondiElimina
  3. Bellissime le parole del Papa emerito. Buon Natale a te, dolcezze, e a tutti i tuoi cari.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Tanti auguri anche a te e alla tua famiglia.
    Un abbraccio,
    Rosa

    RispondiElimina
  5. Auguri, cara, a te e famiglia! :-)

    RispondiElimina

Posta un commento