lunedì 22 ottobre 2018

Delle cronache di Villa Arzilla 33


La ZiaGiovane (ormai ottantenne) telefona alla Genitrice, ma becca Dolcezze:
“Ciao, Zia! Che bello sentirti! Come va?
"Preoccupata! La Nipote archeologa è partita perché deve tenere una relazione ad un congresso internazionale e sono spaventatissima" 
"E perché? Dovresti essere contenta! E' un incarico di prestigio, in fondo rappresenta la sua università..."
"Sì, lo so, ma io ho paura perché è la prima volta che viaggia totalmente da sola!"
"Ma dai! Tranquilla! Dov'è andata?"
"In Pennsylvania"
"Ah, certo, è lontano…allora ti preoccupi perché il viaggio è lungo!”
“No, non è tanto lontano…”
“Insomma, oggettivamente non è che l’America sia tanto vicina…”
“L’America? E che c’entra l’America?”
“Hai detto Pennsylvania…”
“Sì, sì, il paese di Dracula!”
“Ahhhh! La Transilvania, allora!
“E io che ho detto, scusa!”
"..."





5 commenti:

  1. Splendida... ieri brontolavo a mia madre che mi ha messo a lavare il pigiama in anticipo, dicendole che è molto più veloce di me (quindi è tornato tutto a posto, grazie del pensiero), e lei mi ha risposto "E' già in lavastoviglie!" tutta fiera. Ci siamo guardate e siamo partite a ridere come matte... Sono splendide queste ottantenni!

    RispondiElimina
  2. ahahahaha:-) Dracula in America - sono curiosa come si sarebbe sentito ;-))

    RispondiElimina
  3. No, ma capisci perché torno a recuperare gli arretrati (che sono moltissimi)? 😂
    Perché è meglio che leggere le vicende di Carlo e Alice sulla Settimana Enigmistica.
    Rido da sola in mezzo ad una pineta croata.
    Quanto mi sono mancati i tuoi post! 😂 😂 😂

    RispondiElimina