venerdì 2 marzo 2018

Di prove superate (e di swap)


Ci sono delle cose verso le quali Dolcezze prova un’autentica avversione: una è il ferro da stiro (al punto che lei preferisce fare lavori ben più faticosi pur di lasciare alla signorachelaiuta questa fastidiosa incombenza) e l’altra è la macchina da cucire, questa sconosciuta. Fino a qualche tempo fa il completamento dei suoi lavori che ne richiedeva l’uso era appannaggio della Genitrice o della Zia1, ora, per ovvi motivi, la collaborazione è molto più limitata e quindi Dolcezze deve fare da sola.

In occasione dello Swap Pizzi e Sfizi organizzato dall’Isola Creativa, ha deciso di mettersi in gioco e per la sua abbinata, Annalisa, ha preferito impegnarsi in qualcosa di nuovo rispetto al suo tradizionale feltro. Ha quindi progettato, tagliato e cucito TUTTO DA SOLA un portasacchetti da cucina,


che ha ricamato con un cuore in broderie suisse.



E’ un lavoro piccolo per chi sa cucire, ma per lei è stato scalare una montagna, per questo si sente molto soddisfatta. Piccola curiosità: il pizzo arriva dalla trasferta parigina. Era lì che occhieggiava dal cesto in cerca di utilizzo, ora l’ha trovato.
Inoltre ha aggiunto una casetta fuoriporta di feltro,


del pizzo e per gli sfizi…degli ottimi pomodori seccati al sole del Buen Retiro nella scorsa estate.




E cos’ha ricevuto? Delle autentiche meraviglie, opera di Adriana: un fuoriporta (che Dolcezze non metterà mai fuori, memore di antiche sparizioni), un delizioso puntaspilli, una cerniera carinissima, dei finissimi pizzi…e dell’ottima cioccolata svizzera.



Ha detto cioccolata? E chi l’ha vista?!? Ne rimane esclusivamente traccia fotografica!


2 commenti:

  1. bravissima Dolcezze... sia per esserti cimentata (è venuto benissimo ;D ) sia per quello che hai realizzato... belli i regali ricevuti!! ^_^
    <3

    RispondiElimina
  2. Grazie cara Dolcezze, è stato un piacere partecipare allo swap. Complimenti per esserti cimentata in una novità e per esserci riuscita così bene

    RispondiElimina