lunedì 18 dicembre 2017

Di recite e di riflessioni

foto dal web


19 anni di presepi viventi, costumi da preparare (di raso, di carta crespa, con tulle e con nastrini, con lana e pelli), di re Magi e di pecorelle

19 anni di Babbi Natale, di renne e di stelle

19 anni di torte, ciambelle e biscotti da infornare, di canzoni da provare, di battute da imparare
19 anni di recite, con gli attori che ti cercano con lo sguardo e pronunciano le loro battute solo per te

19 anni di magliette tutte rosse, bianche, verdi o marroni da trovare in giro per negozi

19 anni di pianti per l’emozione, di riprese (all’inizio con la telecamera e poi col telefonino), di foto da mandare con WA ai nonni

19 anni di Astro del ciel e Oh happy day urlati e stonati, in cui pensi che, veramente, A Natale puoi

19 anni di congedi sudati, di scambi di ore coi colleghi, di corse all'ultimo minuto per arrivare in tempo

19 anni di regalini per le maestre, comprati o preparati con amore

19 anni di discussioni con le altre mamme su cosa scegliere e la cifra da mettere

19 anni ininterrotti di attese e abbracci...



e ora che, per la prima volta dopo 19 anni, non c'è più nessuna recita o festa natalizia di classe a cui partecipare, nessun incastro di impegni da organizzare, nessun costume da cucire, Dolcezze si commuove un po' e medita con molto più dolore sul tempo che fugge.

6 commenti:

  1. Ciao cara Dolcezze, hai proprio ragione, il tempo passa così in fretta che non ce ne rendiamo conto...se non altro vuol dire che non ci siamo annoiate, nel frattempo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. I figli crescono, le mamme imbiancano... Acc...

    RispondiElimina
  3. (io sospetto che se fosse successo in un anno un po' meno disastrato l'avresti trovato meno traumatico e le considerazioni sull'inevitabile scorrere del tempo si sarebbero tinte di una sfumatura di sollievo. Ma non ho figli, e magari mi sbaglio...)

    RispondiElimina
  4. @ tutti: é vero, bimbi crescono e le mamme imbiancano, lo sappiamo tutti, ma quello che non sappiamo é che questo accade quasi all'improvviso, in maniera totalmente inaspettata.
    @ Murasaki: forse hai ragione, non ci avevo pensato

    RispondiElimina