martedì 10 ottobre 2017

Delle cronache di Villa Arzilla 22

Dolcezze, prima di andare a scuola, passa dalla Genitrice:

Genitrice: "Che carino questo vestito...è nuovo?"
Dolcezze: "No, ce l'ho da un po', ma quest'estate non l'ho messo affatto. Sai, l'anno scorso mi ero accorta che era un po' troppo lungo e questo giugno non l'ho neanche tirato fuori dall'armadio. Stamattina ho deciso di provarlo nuovamente e mi sono accorta che, invece, la lunghezza è giusta. Probabilmente si è accorciato con l'ultimo lavaggio, e ora mi sta bene"
Genitrice: "E' più probabile che l'anno scorso tu fossi più magra e scivolasse di più. Ora ti sei arrotondata e si appoggia sui fianchi, tutto qui".

dal web
Qualcuno ricordi, per favore, a Dolcezze di non passare dalla Genitrice quando è depressa e si vede brutta.

13 commenti:

  1. Perdonala. Le donne di una volta accettavano con più facilità il fatto di ingrassare con l'età, il fatto di diventare ... ehm...più mature. A quarant'anni già si vestivano e si pettinavano da vecchie signore. Per loro era naturale, normale. Noi invece viviamo in un'epoca in cui invecchiare è inaccettabile, in cui grasso è per forza sinonimo di brutto. Ma guarda che qualche chilo in più distende la pelle e fa vedere meno le rughe. Se si dimagrisce alla nostra età ci si raggrinzisce. Io ormai mi sto abituando all'idea e ho deciso che non devo cambiare io, deve cambiare il mio guardaroba. Ecco.

    RispondiElimina
  2. Concordo con Rosa, un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. ...lo sai, si, che hai un bel po' di materiale per un libro scorrevolissimo, divertentissimo e molto vicino alla vita di tutti...quindi di sicuro successo?...dai, su, non prendertela....la mamma, è sempre la mamma, le si perdona tutto! Sono sicura che qualsiasi cosa indossi, chili o no di troppo, stai sempre bene! :)

    RispondiElimina
  4. @Rosa e Carmen: Avete perfettamente ragione, ma mi sorprendo sempre ogni volta che la Genitrice dice la verità SENZA ALCUN ADDOLCIMENTO. E avete ragione..."la carne sta bene alla gatta"!
    @ Angela:troppo buona (e fiduciosa!). Sul libro ho qualche dubbio ;-)

    RispondiElimina
  5. Chi NON ti aiuta quando ne hai bisogno? La mamma.
    Chi ti aiuta quando NON ne hai bisogno? Sempre la mamma.
    E' uno dei miei detti sapienziali preferiti.
    Quanto al vestito, se la stessa impavida genitrice ammette che ti sta bene, ti sta bene punto e basta. E più non dimandare, perché quando dimandi c'è sempre il rischio che ti rispondano...

    RispondiElimina
  6. ahahahahahhaahhah!!!!... Dolcezze, è da tanto che non ti leggo - questioni di tempo e varie - ma i tuoi racconti mi mancano sempre taaaaaaaaaaaaaantoooooooooooooo... Ma proprio tanto! Ti abbraccio forte forte forte <3

    RispondiElimina
  7. La mamma non mente mai. Ricordo che, tanti anni fa, ero commissario di concorso a Cesena. La cucina romagnola non è esattamente dietetica e ho preso qualche chilo.Mia madre un giorno mi guardò e mi disse :"Solido, ti sei ingrassata, guarda che cu..o che ti sei fatta!" La bilancia mi confermò la triste realtà, pesavo 50 chili!!!!
    Dieta drastica e perdita di 7 chili in due mesi.
    Mia madre mi guardò di nuovo e mi disse:"Hai l'ossa i fora, si troppu sicca, mancia chi fai spaventu"

    RispondiElimina
  8. Implacabile. A volte però i padri sono peggio. Quando quindicenne mi agghindavo per uscire con le amiche e temevo di non essere abbastanza ben pettinata, mi osservava gentilmente: ma chi ti vol che te varda....

    RispondiElimina
  9. Certo che i genitori sono proprio implacabili a volte!
    Per me è stata l'ultimo lavaggio! ;-)))
    Un abbraccione cara Dolcezze e ... sempre avanti!
    Maria

    RispondiElimina
  10. Oddio, pare mia madre, che in quanto a soddisfazioni....

    RispondiElimina
  11. Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere!
    www.missdreamer.altervista.org

    RispondiElimina