martedì 25 luglio 2017

Di lessico famigliare 4



Anni fa la famiglia Dolcezze , in uno dei suoi folli tour estivi, è andata a visitare gli scavi di Pompei, che i ragazzi non avevano ancora visto. 
Peccato che i giorni scelti fossero quelli più caldi degli ultimi trent’anni. 
Sotto il sole cocente, armati di cappellini, ombrellini (Dolcezze) e bandane (Stella), la famiglia al completo alla biglietteria va in cerca di una guida autorizzata. La trova, ma la richiesta è abbastanza esosa. La guida stessa consiglia a Dolcezze di cercare altri turisti interessati e, anzi, indica una coppia, che pare avere le medesime esigenze. La moglie effettivamente è ben disposta, ma il marito, un tipo basso e tracagnotto, che parla a gesti e non aprirà bocca per tutto il giro, continua a scuotere la testa in un deciso diniego, nonostante le pressioni della moglie. Dolcezze-Talleyrand ha l’intuizione (l’omino non vuole dividere  la spesa perché loro sono solo 2) e allora propone di dividere aritmeticamente: 2/3 loro, 1/3 la coppia. Immediatamente l’uomo accetta (confermando l’impressione originaria di Dolcezze) e comincia la visita.  La signora si attacca come una cozza a Dolcezze mentre il marito, sdegnoso, dà confidenza esclusivamente alla guida e si interessa solo ai vigneti impiantati in prossimità degli scavi. Nelle due ore di tour la signora non sta zitta un secondo e racconta a Dolcezze tutta la sua vita, ab ovo. Alla fine si concentra sul marito: “Mi dispiace che mio marito si sia comportato così…sa non è avaro, è un po’ parsimonioso…a volte si fissa…non è cattivo…E’ un buon uomo, ma che fatica!

Questa definizione è entrata immediatamente nel lessico familiare di casa Dolcezze, e indovinate un po' a chi viene attribuita...

3 commenti:

  1. Sei riuscita ad ascoltare la guida,tra una chiacchiera e l'altra?
    Avere accanto un uomo faticoso presuppone una donna moolto paziente.
    Dio li fa e poi li accoppia....

    RispondiElimina
  2. Come Solsido anch'io pongo la stessa domanda.
    Ah, l'Amore paziente cosa sopporta!
    😉

    RispondiElimina
  3. Dimenticate che sono multitasking! Ovvio che seguivo la guida e contemporaneamente la signora ciarliera!😜. Sulla pazienza...

    RispondiElimina