giovedì 16 marzo 2017

Dell'ossimoro (e Di lessico famigliare 4)


Anni Decenni fa un amico di Dolcezze, universitario fuori sede, venne operato di tonsille. La madre, per motivi di salute, non potè andare ad assisterlo (e comunque non ne aveva gran bisogno, visto che era grande e grosso!). Ovviamente, però, la genitrice era in profonda apprensione per il suo rampollo che, come è comprensibile, non era in condizione di parlare. Allora gli telefonò ed esordì con: "Gioia di mamma, non parlare! Come stai?" 
Da allora l'espressione "Non parlare! Come stai?" è stata utilizzata in casa Dolcezze per esprimere l'assurdità di alcune affermazioni, di cui  gli autori sono totalmente inconsapevoli.
A questo ha pensato Dolcezze in questi giorni di convalescenza, quando sia il chirurgo che il medico di base le hanno dato le regole di comportamento: "Deve stare a riposo e camminare".
Ora si può capire: "Deve camminare, ma piano e senza stancarsi" oppure "Deve stare a riposo, finché non è tutto a posto" "Non deve stare in piedi, né seduta, ma muoversi per attivare la circolazione"...ma "Deve stare a riposo e camminare"  Dolcezze non la capisce proprio. 
E allora ha deciso che la prossima volta che a scuola dovrà spiegare cos'è l'ossimoro, invece dell' Eros dolceamaro e della lucida follia utilizzerà "Non parlare! Come stai?" e "Deve stare a riposo e camminare".

6 commenti:

  1. Ah ah ah cara Dolcezze!
    E fai bene così i tuoi alunni capiranno subito!
    Ma ora sei a riposo o stai camminando?
    A parte gli scherzi, spero che tu ti stia riprendendo velocemente.
    Un forte abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso invece che il tuo medico abbia capito perfettamente chi aveva davanti e si sia espresso a ragion veduta.
      Camminare non è certo faticoso come rifare i letti,stirare,cucinare,riordinare le stanze dei figli....
      Lui intendeva una bella passeggiata seguita da un riposo su una panchina o in un bar davanti a un cappuccino fumante e il ritorno a casa seguito dal riposo.
      Ma questo cozza con il post precedente

      Elimina
  2. Dolcezze, ciao! Non sapevo che eri in convalescenza...non so la ragione, spero niente di importante e comunque mi auguro che tu stia guarendo in fretta. Credo - e ne sono felice - di sì, da cosa e come scrivi: brillante, ironica, sagace! Mi hai fatto sorridere se non ridere il "Non parlare! Come stai?". Grandioso ossimoro! Ti abbraccio e ti faccio i miei auguri di rapidissima guarigione.


    elisasottoilcielo@blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Bellissimo.... penso che il significato di ossimoro sia molto più comprensibile attingendo al tuo lessico familiare.
    Molto divertente il tuo post.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  4. Ciao cara dolcezze! Non sapevo nemmeno io della tua convalescenza e ti auguro una buona guarigione! Mi raccomando: stai a riposo, però cammina :)! Ci sentiamo sul forum!

    RispondiElimina
  5. Ah, i medici e i loro consigli.... "Stare a riposo e camminare" è solo uno dei tanti ineseguibili, ma se non altro ti lascia una buona scelta. Ti va di muoverti e ti senti irrequieta? Cammina! Ti senti mencia e pigra? Riposa ^_^

    RispondiElimina