martedì 17 gennaio 2017

Dei dolci di casa Dolcezze: Torta Moretta (e del mistero dei confettini spariti)


Come già raccontato,  il Cucciolo ha compiuto gli anni ed è tradizione in casa Dolcezze che la torta di compleanno sia sempre fatta dalla mamma (del resto ci deve essere un motivo se si chiama Dolcezze, no?). La torta in questione ė buonissima,  ma ipercalorica,  tanto che viene preparata SOLO 3 volte l'anno.   La ricetta è della Grande amica,  alla quale ogni volta giungono le benedizioni degli invitati. Ci sono degli amici dei ragazzi che si accettano della presenza della suddetta prima di venire...e con ciò si ė detto abbastanza. 
Dolcezze ora la condivide con i fedeli lettori e chiede in cambio di non ricevere maledizioni,  quando sarete saliti sulla bilancia,  perché sì...questa torta crea dipendenza e in genere non ha una lunga durata. 

TORTA MORETTA

Ingredienti:
per la torta:
400 farina (250 farina, 150 fecola di patate)
450 zucchero
100/120 cacao amaro
1/2 litro latte
1 tazzina da caffé olio di semi
2 uova intere
1 bustina lievito

per la farcia:
mascarpone 250 /500 gr (a seconda che si voglia farcire solo l'interno o anche la superficie)
nutella 250/500 gr (come sopra)

Preparare la torta mescolando tutti gli ingredienti e aggiungendo il lievito solo alla fine. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 45/60 min (controllare con lo stecchino).
Preparare la farcia mescolando con una frusta fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi di color nocciola e con questa farcire la torta divisa a metà e intrisa di liquore a scelta diluito con acqua. Se si decide di mettere la crema anche sulla superficie, decorarla con briciole di torta. Si otterrà così l'effetto mimosa.



Vi piace la decorazione di questo compleanno? Carina, vero? Eppure non è quella che doveva essere. Nel progetto di Dolcezze la torta avrebbe dovuto essere ricoperta di confetti colorati, comprati x la bisogna da prima di Natale.  Lei, saggia, li aveva nascosti x evitare che fossero intercettati dalle truppe e c'era riuscita abbastanza bene, finché l'improvvida ricerca del festoni non li aveva portati alla luce A SUA INSAPUTA. 

La mattina del compleanno,  mentre Dolcezze annaspava nella preparazione di tre torte e di un Danubio, arrivata al momento di ultimare la Torta Moretta non riesce a trovare i confetti. Cerca e ricerca, impreca  contro tutto e tutti, comincia una caccia al tesoro che manco i pirati dei Caraibi ...finché trova il pacchetto semi vuoto in dispensa. Comincia un'indagine da tenente Colombo (con la vestaglia al posto dell'impermeabile) per individuare i responsabili.  L'Erede, che era in casa e aveva aiutato nella caccia al tesoro viene escluso perché non conosceva l'esistenza dei confetti. La Stella sapeva che erano destinati alla torta, Dolcezze, ça va sans dire, è al di sopra di ogni sospetto. Rimanevano l'Amato Bene e il Cucciolo.  L'Amato Bene dice di non averli visti (e che comunque non si sarebbe arrischiato a mangiarli,  non sapendo se contenevano glutine), il Cucciolo nega recisamente.
Allora, se non vogliamo ritenere responsabile del furto e del consumo dei confetti il fantasma della casa o ritenere che i suddetti siano finiti in qualche mondo parallelo...dev'essere stato uno di voi. 
Quindi, chi è stato confessi. Dolcezze promette che non ci saranno ritorsioni. 


Questo post partecipa a 

 

5 commenti:

  1. Ma sembra anche facile da cucinare questa torta... mi ci provo, tutto ciò che è cioccolatoso e cremoso fa per me! Auguri in ritardo al festeggiato :-)
    L'episodio mi ricorda tanto quella volta che mia mamma nascose dei cioccolatini buonissimi e io, dicendomi ogni volta "Se ne mangio uno non se ne accorge", uno per uno glieli ho mangiati praticamente tutti! Be', se ne è poi accorta... ;-)

    RispondiElimina
  2. Buonaaaa! Favolosa la decorazione con il sorriso, bellissima idea!!!

    RispondiElimina
  3. Il principio è:Negare,negare,negare.
    Il cucciolo lo conosce alla perfezione

    RispondiElimina
  4. @ Ilaria: una volta ho trovato in dispensa il barattolo di nutella VUOTO, ma dall'esterno sembrava intonso. Praticamente avevano mangiato il contenuto senza toccare il vetro
    @ Buonissima! Grazie!
    @ Solsido: praticamente come i miei alunni: negare l'evidenza, sempre

    RispondiElimina
  5. Ma è una meraviglia questa torta!!!
    Una vera botta di vita!!!
    Grazie di avercela regalata.

    RispondiElimina