venerdì 1 aprile 2016

Di domande blogghesche e di premi

Qualche giorno fa nella mia casella di posta ho trovato un messaggio particolare: Mariangela ed Elena di Me creative inside hanno segnalato il mio blog per il
  
Per ritirare il premio è necessario che io 

* pubblichi sul mio blog il logo del Liebster Award
* ringrazi e segua le blogger che mi hanno nominato
* risponda alle loro 11 domande
nomini a mia volta 11 blogger con meno di 200 followers
* formuli 11 domande ai miei candidati
* informi i miei blogger della nomination

Io, che sono un'originale, farò un po' a modo mio, nel senso che risponderò alle domande delle due carissime amiche virtuali (che ringrazio), ma non nominerò nessuno, vuoi per non far torto ad alcuno, vuoi perché, imbranata come sono, non so neanche dove andare a vedere se i blog che seguo hanno più o meno di 200 followers (ok, lo ammetto, sono un caso disperato!).

Bene, cominciamo!

  1. Perché hai deciso di chiamare il tuo spazio virtuale in questo modo? Il tutto è partito dalle bomboniere per la Prima Comunione del mio figlio maggiore: volevo crearmi un'etichetta originale e, mentre ero alla ricerca, un'amica vide i centrini che avevo fatto e disse: "Sono delle vere dolcezze! Dolcezze di mamma!" Da qui il nome.

  2. Che suggerimenti vorresti darci per migliorare il nostro blog? Scherzate?

  3. Il momento della giornata in cui ami creare? La sera, quando le truppe si ritirano nei loro alloggiamenti e io sono finalmente libera di occupare la mia cucina-craft room.

  4. Qual è la tua fonte d'ispirazione? Tutto: la mia famiglia, villa Arzilla, la scuola...

  5. Qual è l'oggetto d'arredamento che non deve mancare nella tua casa? Una libreria piena di libri e una scrivania (ma, considerate le mie bocche da sfamare, soprattutto la CUCINA!)

  6. Qual è la preparazione tipo di un tuo post? Non c'è una preparazione vera e propria. Non sono una blogger seria, che programma i suoi post e ha una lista di temi da approfondire in agenda. I post nascono da ispirazioni del momento, ma poi devono sottostare ai tempi della famiglia e , a volte, vedono la luce dopo giorni dalla loro ideazione.

  7. C'è un materiale in particolare che ami usare per i tuoi lavori? Vado a periodi. Io nasco come ricamatrice e uncinettatrice, ma negli ultimi tempi amo particolarmente il feltro e mi sono dedicata alla maglia, con sporadiche (e vergognose) puntate al cucito. Comunque mi piace imparare cose nuove e per questo cambio spesso.

  8. Cosa ti ha spinto a immergerti nel mondo del DIY e quindi a creare? Non sono diventata creativa: sono nata così!

  9. Se potessi trasferirti in una città, quale sarebbe la più vicina alle tue creazioni e quindi potrebbe aiutare ancora di più la tua fantasia? Non so se sarebbe vicina alle mie creazioni...ma se potessi trasferirmi io me ne andrei a Parigi...

  10. Quanto è importante il mondo del crafting nella tua vita? O meglio che ruolo ricopre? Un ruolo importante. Diciamo che , se in una giornata non sono riuscita a pasticciare qualcosa  o a leggere qualche pagina, mi sembra di aver perso tempo, anche se, ovviamente, ho fatto migliaia di altre cose.

  11. Quali social network usi di solito per mostrare i tuoi lavori? Ehm...l'ho già detto che sono imbranata? Io ho solo un profilo FB personale, che mi ha creato mia figlia e qui spesso metto qualche foto. Avrei voluto farne uno collegato al blog e col nome del blog...ma non ci sono riuscita e i miei figli supertecnologizzati non mi aiutano...

Spero di avere soddisfatto la vostra curiosità, Elena e Mariangela! Scusatemi se ho variato lo schema...e ancora grazie!

4 commenti:

  1. Hello!!
    I am grateful to always nice blog message.
    "Welcome to Okayama in Okayama Prefecture of Japan from April 1 to June 30, the Land of Sunshine!
    Enjoy a side of Japan crafted specially for you. "It has been held.
    Please come by all means to play.
    Thank you so much.
    https://ryoma2sakamoto.wordpress.com

    RispondiElimina
  2. La parte che preferisco di questi premi sono sempre le domande, perché si imparano un sacco di cose che non solo non si sapevano, ma nemmeno si aveva capito di non sapere. Per esempio non mi ero mai domandata l'origine dello zuccheroso nome del tuo blog, e invece è carinissima ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì...decisamente zuccheroso (e anche poco adatto a quello che il blog è diventato, tra l'altro!)

      Elimina
  3. Bello conoscerti di più così cara Dolcezze!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina