venerdì 11 dicembre 2015

Del registro elettronico e di custodie per tablet

Tutto aveva avuto inizio esattamente 2 anni fa: l'innovazione tecnologica aveva raggiunto pure la sua scuola e si preannunciava l'avvento della nuova diavoleria elettronica.  Dolcezze aveva reagito male, anche perché la cosa era, come al solito, piovuta dall'alto e, per giunta, dalla sera alla mattina. La faccenda, però, aveva avuto sviluppi imprevisti: il server non funzionava mai, i computer in dotazione erano dei residuati bellici, erano alimentati "da un criceto che girava la ruota"(cit. di un alunno) e poi, alla fine, erano risultati essere la tana di roditori reali e non metaforici. L'idea del registro elettronico era stata, quindi, accantonata. L'anno scorso si era lavorato per tutto l'anno per cablare la scuola, ma il tempo era passato senza che si addivenisse a nulla. Voci mai confermate sostenevano l'esistenza in istituto di tablet destinati ai docenti, ma questi sembravano essere una leggenda metropolitana. Quest'anno niente ancora registro elettronico, ma, ovviamente, ulteriori complicazioni e attività erano assegnate ai docenti, chiamati ad inserire dati su dati on line e, ça va sans dire, usando i propri computer. 
Quando il carico di lavoro è aumentato eccessivamente, i docenti hanno cominciato a mugugnare, a rumoreggiare, a ribellarsi e hanno preteso che il lavoro venisse svolto su dispositivi della scuola. Finalmente, i tablet sono usciti dagli anfratti in cui erano nascosti riposti e sono stati concessi in comodato ai  docenti più vessati privilegiati. E secondo voi Dolcezze non appartiene a questo gruppo?

Eccola, allora, col suo tablet nuovo (di cui, finora, ha compreso solo alcune potenzialità ) e col terrore di far fare anche a lui la fine di tutti i suoi cellulari, che hanno la sgradevole abitudine di volare giù da carrellini, tavoli e assi da stiro. 
Per proteggerlo un po', senza spendere soldi per comprargli una custodia, Dolcezze si è messa all'opera e ha preparato in quattro e quattr'otto una busta in feltro. 

Niente di che, ovviamente, ma le sembra carina. 
Che ve ne pare?

5 commenti:

  1. Perfetta ,molto carina per la nuova tecnologia:)
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. Moolto moolto carina! Una bella coccola per il tablet, e buon divertimento con questo nuovo stumento <3

    RispondiElimina
  3. Carinissima, Dolcezze :))...Ma sarà efficace??? O-O alla sottoscritta mi sa che non basterebbe... Io ho dovuto prendere custodia rinforzata con doppio fondo e coperchio rigido: e con tutto ciò sono riuscita a scheggiare un angolo...
    Insomma, se Dolcezze è meno maldestra di Regina... :)

    Un abbraccio grande grande!

    p.s. un criceto che girava la ruota... ahahahahahahah

    p.p.s domenica, se Dio vuole, saremo sotto lo stesso cielo: conto i secondi ormai... UFF

    RispondiElimina
  4. @ Roberta: Grazie!
    @ Fabiola: Spiritosa!!! ;-)
    @ Regina: Diciamo che non si graffia. Come te io riesco a rompere di tutto...
    Ti fai sentire? Tanto io vengo di strada! :-)

    RispondiElimina
  5. Ci pare molto carina anche a noi.... e scusi Prof. per l'ortografia... =)))
    Pinnata nella bacheca fiorita.
    Mi fa sempre ridere leggere delle tue disavventure.
    Dani

    RispondiElimina