venerdì 21 agosto 2015

Dei libri dell'anno 39: L'attesa





WOW! 
Questa è stata la mia reazione arrivata all’ultima pagina (anzi, all’ultimo rigo) del libro che consiglio oggi per il venerdì del libro, un giallo particolare e coinvolgente, in cui, come detto anche nella copertina “niente è come sembra”. E’ un giallo particolare, però, anche perché la vicenda è strettamente connessa alla maternità, anzi alle varie fasi della maternità.
La storia è narrata dal punto di vista di tre donne, per le quali l’essere madre è un sogno, o un bisogno, o una difficoltà. C’è chi attende un figlio e affronta con gioia e timore le trasformazioni del corpo, c’è chi ha vissuto la delusione della gravidanza non compiuta e di quella neanche iniziata e c’è chi si trova ad affrontare il difficile confronto con una figlia divenuta donna e pronta a spiccare il volo. E ci sono anche altre forme di maternità, diverse, ma altrettanto forti e problematiche.
La vicenda “gialla”, incentrata sulla strana serie di omicidi o tentati omicidi che coinvolgono donne sul punto di partorire, è ben costruita e l’autrice riesce a mantenere desta l’attenzione, col continuo alternarsi della focalizzazione. La Hayes è anche molto brava a seminare falsi indizi, “distrattori” che conducono il lettore a trarre conclusioni sbagliate. Una delle sue trappole, da sgamata lettrice di gialli, l’ho subito disinnescata, ma vi confesso che al colpo di scena finale non ero proprio preparata!
Ovviamente non posso dare altre indicazioni sulla trama (se no che giallo è?), ma vi consiglio caldamente di leggerlo se andate in cerca di un giallo intrigante e non convenzionale da leggere negli ultimi scampoli di ferie.

7 commenti:

  1. Grazie mille, sai che anche io amo molto i gialli come intrattenimento leggero - e trovarne di leggeri ma belli e intelligenti è raro. Lo terrò in conto!

    RispondiElimina
  2. L'ho letto qualche tempo fa e condivido la tua opinione.Bellissima recensione.Il finale,da urlo,mi ha spiazzata completamente.
    Ti consiglio un altro thriller,incredibile,edito da Neri Pozza,"Il mistero di Oliver Ryan",uno dei migliori di quest'anno.

    RispondiElimina
  3. Genere che mi coinvolge molto. Questo libro mi è nuovo e ne prendo subito nota.

    RispondiElimina
  4. Sembra molto invitante ma...se ci sono omicidi di donne incinte, non posso farcela, credo che piangerei come una fontana!!!

    RispondiElimina
  5. Mi scuso per il ritardo a rispondere, ma la connessione al mare fa i capricci
    @ tutte: difficilmente io mi entusiasmo per un giallo, ma questo è proprio ben fatto. Fatemi sapere che ve ne pare.
    @ Solsido: mi appunto il consiglio
    @ Mamma Avvocato: non si insiste sul macabro. Ci potresti provare.

    RispondiElimina
  6. Appassionata di gialli pure io!!!
    Trama interessante questa, mi intriga!
    Segno

    RispondiElimina