mercoledì 18 marzo 2015

Di decorazioni pasquali: uova in patchwork senz'ago

Bene...il tempo da dedicare alla creatività è poco, ma il calendario non aspetta che si finisca la correzione di compiti, quaderni e terze prove e fra pochissimo sarà di nuovo Pasqua. 

Già da anni è disegnata una tovaglietta con decorazioni pasquali...ma fra i lavori per la cucina e tutto il resto neanche è uscita dal cesto. 
Non sia mai, però, che Dolcezze non inventi qualcosa di nuovo...ed ecco l'idea. 



Lo spunto viene da qui, poi è bastato trovare delle uova di polistirolo


...e il gioco è fatto.



Per ora sono appesi ad un aggeggino/espositore preso all'Ikea coi saldi post-natalizi per pochi euro, ma non appena appronterò il ramo pasquale, troveranno lì migliore collocazione.

Ovviamente sono realizzati con stoffe di recupero: a parte le "solite" camicie dell'Amato Bene, a casa della Genitrice ho recuperato scampoli di vestiti miei e della Stella e mi sono scatenata. 

L'aspetto positivo è che è un lavoro semplice, veloce e d'effetto (come le decorazioni preparate l'anno scorso). Per la serie "massimo risultato col minimo sforzo"...si vede che sto prendendo lezioni di sopravvivenza dai miei alunni...

Fanno già festa, non vi pare?

5 commenti:

  1. Troppo carini!
    Ma vedi che abbiamo tanto da imparare dai nostri alunni! :)))

    RispondiElimina
  2. Che belle!
    Lieta di averti fatto riscoprire questa tecnica.... io me ne sono perdutamente ri-innamorata. =)
    Dani

    RispondiElimina
  3. Sono bellissime queste uova! Bravissima! questa tecnica incuriosisce anche me...prima o poi...
    Un abbraccio <3 <3 <3

    RispondiElimina
  4. Sono davvero bellissime! Complimenti
    Sy

    RispondiElimina
  5. Carinissime queste uova! Grazie di avere partecipato al Link Party Handmade Easter. Bacioni! Carlottina

    RispondiElimina