sabato 1 novembre 2014

Di cosa rimpiangerò (e non rimpiangerò) di Parigi



Rimpiangerò:


-Parigi

-i parchi pubblici dove i bambini possono scorrazzare liberamente e tu puoi rimanere a leggere e pensare

-i servizi pubblici veloci ed efficienti

-i cortili interni dei palazzi, attrezzati con i giochi per bambini

-la bellezza degli alberi in autunno

-i croissant, les pains au lait, le pain au chocolat e…il burro (che ha un altro sapore)

-le librerie in cui perdersi

-l’ebbrezza provata vedendo le Ninfee di Monet

-la meraviglia di una società veramente multiculturale e multirazziale

-i palazzi coi tetti di ardesia e gli abbaini.


Non rimpiangerò: 


-i borseggiatori sulla Metro

-i commissariati

-i medici di guardia e gli ospedali (per altro efficientissimi!)

-la tastiera del computer francese

-la pedanteria di Easy-jet

-gli alunni sempre stanchi

-la collega sempre brontolona.


…e questo vi fa capire che non si è trattato di un viaggio di tutto riposo ma…Parigi val bene qualche disguido!

Seguiranno altre considerazioni sull'esperienza...


13 commenti:

  1. uhm.. mi pare che quello che non impiangerai in buona parte consista nel tuo lavoro.. e quello purtroppo mi sa che dovrai continuare a rimpiangerlo!

    aggiungerei: le crepes, gli "ooooooooh" di chi svoltato l'ultimo gradino scopre le vetrate della sainte chapelle, l'eleganza delle parigine, la bellezza degli alberi anche in primavera e in inverno, il Marais tutto, i bistrot, il ritrovare pezzi di letteratura quasi in ogni strada, l'Orsay.

    I parchi, quelli li contesto: Londra batte Parigi un milione a zero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione e prima o poi ne parlerò. Sull'eleganza delle parigine ci vuole un post a parte, come sulla bellezza di luoghi e opere d'arte. Sui parchi non ti posso dire perché Londra ahimè non l'ho ancora vista!

      Elimina
    2. Il pane au chocolat *.* una delle cose più buone che abbia mai mangiato! Parigi mi ha fregata, pensavo che non ci fosse nulla che si potesse avvicinare a Londra per bellezza e atmosfera perfetta, e invece si! Condivido tutti i pro e aggiungo l'accessibilità per i ragazzi ai quali l'arte e la bellezza è in regalo! Un meraviglioso regalo!

      Elimina
  2. L'eleganza delle parigine .... io non mi ricordo di aver visto nulla di particolarmente elegante ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Parigi puoi vedere di tutto, l'abbigliamento da bancarella, l'abito tradizionale africano o arabo e, contemporaneamente, l'eleganza assoluta. Ho visto in metropolitana una signora non più giovanissima con un soprabito rosa cipria, delle scarpe deliziose e dei gioielli, discreti ma importanti, che "proiettava" charme attorno a sé.Credimi, in un vagone affollato, aveva il vuoto intorno.

      Elimina
    2. Non lo metto in dubbio, è solo che io mi aspettavo più eleganza in generale, ecco!

      Elimina
    3. Mi sono ricordata dei tuoi post parigini .... perché non li porti su "Ispirazioni&Co."? Il tema del mese di gennaio è proprio Parigi.
      Non mancare.
      Trovi le info qui: http://squittydentrolarmadio.blogspot.it/2015/01/ispirazioni-co-presentazione.html
      E puoi inserire i post qui:
      http://squittydentrolarmadio.blogspot.it/2015/01/ispirazioni-co-parigi-3-barbie-une.html
      Ti aspetto!!!

      Elimina
    4. Proprio all'ultimo, ma ci sei anche tu!!! Ottimo!!!

      Elimina
  3. allora aspetto il post..??
    no, perché, malgrado tutto, temo abbiamo veramente tanto da insegnarci..

    RispondiElimina
  4. Dio mio Liria! Commissariati, ospedali, borseggiatori sulla metro...cosa non è successo a te e alla tua scolaresca a Parigi?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di tutto! Ma noi ce l'abbiamo fatta eroicamente ;) ! Conosci le capacità di resistenza delle prof, vero?

      Elimina
  5. Certo non è stata una "vacanza" di tutto riposo!
    Mi spiace!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  6. Mai stata a Parigi invidio il tuo viaggio, pur non troppo riposante!
    Ma come sono le tastiere dei pc francesi?????

    RispondiElimina