giovedì 27 novembre 2014

Di colloqui con i genitori



"Buongiorno, prof, sono il papà di Alberti"
"Molto lieta, di quale dei due Alberti?"
"Quale dei due mi conviene?"

"Buongiorno, prof.  Sono qui perché mia figlia vuol non ha capito perchè ha preso 4 nel compito"
"Prego, signora. Era una prova strutturata: ogni risposta aveva una valutazione che è indicata qui nella griglia, tra 0 e 2,5. Qui c'è il compito e qui la griglia."
"...ma queste risposte sono sbagliate"
"Sì"
"E lei perché le ha valutate 1?"
"Ho voluto valutare le conoscenze, anche se non erano perfettamente rispondenti alla domanda"
"Quindi avrebbe dovuto valutarle 0"
"Appunto"
"Quindi lei ha voluto aiutarla"
"Appunto"
"Buongiorno, prof"
"Buongiorno".

"Buongiorno, prof, sono la mamma di Roberto"
"Buongiorno, molto lieta" (Mio Dio, ma quanti anni ha? Avevo pensato che fosse la nonna!)
"Mio figlio non si applica, studia meno di quanto dovrebbe"
"Veramente io sono abbastanza contenta di suo figlio. E' sempre preparato, pronto, responsabile nelle consegne..." (forse la prof del Cucciolo penserà di me la stessa cosa, quando lui sarà al Liceo)
"Forse, ma sicuramente se studiasse di più potrebbe ottenere maggiori risultati. Ma io gli sto addosso, non si preoccupi. Ci rivediamo fra 2 settimane e mi farà sapere se è migliorato. Buongiorno"
"Buongiorno" (NON DIVENTERO' MAI COSI', LO GIURO!)

"Buongiorno, prof."
"Buongiorno"
"Com'è andata mia figlia in Latino? Sa, abbiamo studiato insieme tutta la settimana. Sa, io ho studiato Legge e ho sostenuto 3 esami che avevano a che fare col Latino e, sa, glielo raccomando sempre di leggere con l'intonazione giusta"
"Ma, guardi, abbiamo fatto ben poco ancora. Più tardi, magari...Sa, per ora io mi accontento che leggano in maniera corretta..."
"E no, prof!  Devono cominciare da subito! Dia retta a me che so di Latino!" 

Questa è la trascrizione dei momenti clou di un'ora di ricevimento mattutina, a riprova del mio perfetto autocontrollo


Non c'entra niente...ma approfitto di questo post per farvi conoscere la bellissima iniziativa natalizia dell'Isola Creativa, che troverete spiegata nel dettaglio qui


Buon lavoro a tutte le creative!

6 commenti:

  1. Ah ah ah .... scusami, ma sono vere oppure sono tratte dalla Settimana Enigmistica?
    Ok, sono vere.
    A me gli insegnanti fanno una pena ..... ci sono in giro una manica di genitori così cretini che mi vergogno di appartenere alla categoria!

    RispondiElimina
  2. Ho veramente le lacrime agli occhi!!! No, neanche io diventerò così, promesso!!! Intanto il 9 avrò il primo colloquio con la maestra di mio figlio (prima elementare)... staremo a sentire!!!

    RispondiElimina
  3. Però vedo che mediamente anche tu hai un'ottima opinione dei genitori! (E non sono ironica, anzi).

    RispondiElimina
  4. @ Squitty: Magari! Giuro che in questo caso è una rigorosa trascrizione. Ti confesso che col primo genitore ho avuto difficoltà a non scoppiargli a ridere in faccia!
    @ Barbara: da mamma "matura"...mi sono preoccupata! Il colloquio con le maestre sarà bellissimo. Scoprirai cose nuove di tuo figlio e lo vedrai in una luce diversa. Poi facci sapere
    @ Se ti riferisci al fatto che seguono i loro figli, è vero. Purtroppo non è molto diffusa la via di mezzo: o genitori assenti o trooooppo presenti

    RispondiElimina
  5. Anche noi in prima elementare, come Barbara ben sa.
    Dopo le udienze della scorsa settimana, confermo l'impressione iniziale avuta sugli insegnanti ..... 'na botta di culo pazzesca: sono bravissimi!

    La mia opinione sui genitori deriva dal fatto che, in un modo o nell'altro, non sono mai contenti. Per questo gli insegnanti mi fanno pena.

    RispondiElimina
  6. Il primo è simpatico, almeno.
    Fa dell'umorismo!

    RispondiElimina