mercoledì 14 maggio 2014

Dell'uovo di Colombo (o Della soluzione allo strano caso del calzino spaiato)

In ogni casa c'è un angolo privato, un anfratto nascosto, un luogo inaccessibile al visitatore improvviso...dove riponi ciò che non vuoi nessuno veda. A casa mia, a parte lo sgabuzzino OFF LIMITS a tutti, c'è , in fondo in fondo al cestone della roba da stirare,una vecchia federa che contiene i calzini spaiati, montagne di calzini spaiati , che io periodicamente svuoto, nella speranza che, nel frattempo, le coppie si siano in qualche modo (ovviamente magico) ricomposte.  
Non starò qui a discutere le alte teorie filosofiche che spiegano cosa succeda all'interno delle lavatrici quando lavi la biancheria (si passa dal folletto rubacalzini, alla macchina distruggisuddetti, agli alieni monopiede ...), anche perché c'è una fiorente letteratura al riguardo, ma visto che io non ho una mia originale teoria sull'argomento, vorrei invece presentarvi...la soluzione, che ho scoperto per caso e che sto felicemente sperimentando in questi giorni.
Secondo la Mammacasalingaperfetta che mi ritrovo ( e che non ha mai perso un calzino, figurati!), basta lavarli insieme, ogni giorno, e quindi stenderli elegantemente appaiati. 
Giusto. 
Peccato che io di paia di calzini quotidiani ne abbia quattro e, non essendo neanche lontanamente una casalinga perfetta, non dedichi a queste sacre abluzioni il mio tempo (che, tra l'altro, non avrei neanche). Da casalinga imperfetta, infatti, considero la lavatrice la mia personale e più preziosa collaboratrice e al suo fidato oblò affido ogni mio puzzolente bene (sì, anche i preziosi maglioni...A che serve, se no, il programma lana?). Ma, appunto, la mia aiutante si nutre di calzini...e i miei cassetti sono sempre vuoti e la mia vecchia federa sempre piena...
Ed ecco l'intuizione! quando domenica 4 sono stata all'Ikea per il Meeting dell'Isola Creativa ho trovato questi sacchetti di rete per lavare i capi delicati (Pressa)
e che io conoscevo benissimo...ma l'idea è stata: "Perché non appenderli al cestone della roba sporca, così chi si toglie i calzini, invece di gettarli disordinatamente insieme al resto, li mette lì dentro?" Detto fatto. 
Ancora la tribù non è sufficientemente catechizzata, ma sta imparando e SONO LIETA DI DICHIARARE CHE DA 10 GIORNI NON HO PIU' CALZINI SPAIATI.
Ok, lo so che non è una genialata, ma forse qualcuno di voi non ci aveva pensato. 
E, piuttosto, voi che tecnica usate?

 

16 commenti:

  1. Mio marito compra dozzine di calze uguali,ma io riesco a perderle lo stesso.
    Non ho una tecnica,ma una cristiana rassegnazione a quella che considero una piaga della mia vita.
    Anche perché ho sei piedi che reclamano e spesso neanche un paio di calze uguali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me dovresti tenerne almeno una dozzina di riserva, ih,ih,ih!

      Elimina
  2. Ma lo sai che non mi è mai successo di perdere i calzini? Mi capita, certamente, di trovarli nella lavatrice successiva, ma li ritrovo sempre. Però, stranamente, da un paio di giorni non riesco a ri-accoppiare un calzino di mio figlio.... ma sono fiduciosa in un rapido ritrovamento!!!

    RispondiElimina
  3. E come fai? Dai da mangiare qualcos' altro alla tua lavatrice...o li leghi insieme come mi ha suggerito un'amica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li metto dentro insieme al resto, semplicemente. Nessun trucco speciale. Controllo bene quello che metto in lavatrice in modo che nelle tasche non rimanga qualcosa, rigiro quello che viene buttato nel cesto rovesciato (ovviamente non da me) ed è quindi raro che i calzini rimangano aggrovigliati ad altri indumenti. Quando stendo li metto appaiati (così li ritrovo quando li devo stirare e riporre - prima che tu me lo chieda, stiro pure quelli, sì) e, dunque, svuotando la lavatrice li trovo uno per uno. Mi faccio il mucchietto a lato e se sono in coppia li stendo, altrimenti vado avanti, finché tutto è steso. A volte capita che rimangano appiccicati al cestello, ma lo vedo subito e dunque li cerco e li trovo. Dove vuoi che vadano? Quello dei calzini spiati per me è davvero un mistero, perché non capisco come possano sparire, se uno li infila in lavatrice.

      Elimina
    2. Spariscono, spariscono...secondo me tu li minacci e loro ti ubbidiscono e non se ne vanno in giro. Mia madre ti amerebbe: lei stira calzini, mutande e asciugamani di spugna. Dimenticavo...stira anche le pezzuole x spolverare. Ammiro (e non c'è ironia) sia te che lei

      Elimina
    3. Confesso che, prima che nascesse mio figlio, le stiravo pure io (ma non dirlo in giro), adesso mi limito a piegarle bene!

      Elimina
  4. Io sono sommersa dai calzini spaiati...e non ho attuato ad oggi nessuna strategia....ma la tua mi sembra un ottimo suggerimento! Provo e ti faccio sapere. ..ma non è che digiunandi la mia lavatrice ad un certo punto comincerà a mangiare altro? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come faccio a farla digiunare...lei è un pozzo senza fondo!

      Elimina
  5. ovviamente questo problema ce l'ho anche io (come tutti)!!! E quindi grazie per questo interessante consiglio, proverò di certo!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao! Arrivo dal linky party di Alex!
    Calzini... ricordo che quando abitavo con i miei il problema era all'ennesima potenza! Mio padre aveva decine di paia di calzini in teoria tutti uguali, ma che nel tempo avevano assunto sfumature diverse... ;)
    E io ero l'addetta a riaccoppiare i calzini spaiati. Che delirio! Non so perchè ma ora il problema non mi si ripresenta più. Incrociamo le dita!

    RispondiElimina
  7. Veramente una bella idea, anch'io perdo sempre i calzini, a volte li ritrovo a volte no.
    L'ultima volta ne ho trovato uno che avevo perso mesi prima solo che l'ho ritrovato a Chicago!
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi spieghi come hai fatto...era in una tasca della valigia?

      Elimina