mercoledì 21 maggio 2014

Della mutanda e del lanciatore del sasso



foto dal web

Come quasi tutte le mattine, alle 6.30 stendo biancheria. Mentre allargo le lenzuola mi cade giù una mutanda: un classico. Sono ancora in vestaglia e, quindi, comincio a chiamare le mie truppe, per vedere chi è disponibile a scendere in cortile per recuperare l'imbarazzante indumento.  Com'è ovvio, nessuno è ancora pronto e, quindi, nessuno può andare. Ok. Comincia il tira e molla :"Sbrigati! Vestiti! Scendi! Muoviti!" ( Si vede che sono una megarompi, vero?). Finalmente l'Erede scende. Poi torna, a mani vuote. "Non c'è nulla" "Ma che dici! Sei sempre il solito, non trovi mai niente! Vado io!"
Scendo, furibonda e...non c'è nulla. 
La mutanda è sparita, dissolta. 
Allo strano caso del calzino spaiato dovrò aggiungere quello della mutanda involata? 
E chi se l'è presa? E'  un cortile condominiale, ed è pure quasi l'alba, chi vuoi che ci sia in giro? Mah. Torno a casa con il pensiero del maniacocherubamutande, ma, quando esco in balcone per finire di stendere, trovo una pietra avvolta nella mia mutanda. 
E lì capisco. Il lanciatore del sasso ha colpito ancora.
Mentre rifletto, il vecchietto del piano di sotto mi dà voce: "Signora, le ho rimandato la biancheria!" "Grazie, troppo gentile!"
...e se avesse colpito qualcuno o avesse rotto un vetro?
Quando si dice... troppa grazia sant'Antonio...

4 commenti:

  1. Noooo, tosto il vecchietto!! Beh dai, alla fine hai riavuto le tue mutande! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì...ma a quale rischio? E l'ho pure dovuto ringraziare!

      Elimina
  2. ciao Liria!! è sempre un piacere leggerti, mi piace la tua ironia e mi piace come scrivi.... pensato di mettere giù un libro?
    a presto
    A, Ct.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Angie! Per me è una gioia sapere che tu mi leggi! Fatti viva più spesso ( ...e pubblica nel forum le foto, per favore!)

      Elimina