lunedì 17 marzo 2014

Delle false convinzioni



A seguire...l’elenco delle false convinzioni che albergano nell’animo dei componenti di una famiglia finché la madre non è forzatamente fuori servizio:


dal web
-che i piatti sporchi si trasferiscano da sé dal lavandino alla lavastoviglie e da lì negli stipetti 

-che il frigorifero si riempia da solo, con la semplice forza del pensiero

-che gli yogurth si riproducano nel suddetto frigorifero se li tieni due a due

-che spazzare la cucina consista nel fare un giro con la scopa attorno al tavolo con le sedie ordinatamente messe sotto, senza guardare tutto ciò che rimane per terra

-che la pasta esca cotta e condita dal pacco

-che la tavola si apparecchi e sparecchi come nella Bella e la Bestia di Walt Disney

-che il sacco della spazzatura sia in grado di legarsi  da sé e trasferirsi nel cassonetto con le proprie gambe

-che la biancheria sporca trasmigri autonomamente dal cestone alla lavatrice e da questa, una volta automaticamente lavata, allo stendino

-che la succitata biancheria, una volta lavata ed asciugata, si stiri e si riponga da sé nei cassetti e negli armadi

-che la porta d’ingresso si apra con un telecomando

-che i sanitari dei bagni siano autopulenti

-che basti un Abracadabra per rimettere in ordine tutto.



4 commenti:

  1. Quando finirà la tua forzata immobilità sarà divertente sapere chi è sopravvissuto fra i componenti di questa famiglia: i menefreghisti o la casalinga disperata che vive in te?

    RispondiElimina
  2. In quest'ultima settimana passata a casa con l'influenza ho avuto anch'io la tua stessa impressione. Decisamente anche i componenti della mia famiglia hanno le stesse convinzioni. Devi sapere, a titolo d'esempio, che siamo arrivati ad accumulare ben quattro o cinque sacchetti di spazzatura prima che qualcuno si rendesse conto che bisognava buttarla al posto mio.....capisciammé!

    RispondiElimina