mercoledì 26 marzo 2014

Della spesa dello Sposo


Come ho già abbondantemente spiegato  in questo periodo Dolcezze è un po’ acciaccata e, quindi, non può svolgere le sue normali mansioni da wonder woman. 
Ad alcune funzioni sopperisce la Santa Donna che lava-stende-stira, ad altre la Meravigliosa Vicina, ma, come già detto, il frigo non si riempie da solo e, necessariamente, l’Amato Bene deve andare a procacciare il cibo per la tribù.
Armato di buste e di carta di credito l’Uomo parte con la seguente lista  approntata da Dolcezze: cipolle, carote, patate, frutta, yogurth, carne, latte, pane.

L’Amato Bene va, compra e torna con: 2 bottiglie di cocacola, 2 tavolette di cioccolata, 2 pacchi di patatine, merendine, salame, prosciutto, mortadella, 1 kg di farina.

Sarà molto semplice organizzare pranzi e cene salutari con questi ingredienti.



4 commenti:

  1. Il mio ovunque vada torna SEMPRE con un pacco doppio di carta igienica perché"solo chi ha fatto il militare"sa a quali tragedie va incontro chiunque ne sia sprovvisto.
    Patatine,salatini,bibite gassate e salutari,snack di ogni genere accompagnano il prodotto di cui sopra.
    Ovviamente,se non ci fosse lui ,la casa andrebbe a scatafascio.

    RispondiElimina
  2. Ecco, già il tuo è più lungimirante. Il mio non si era reso conto della necessità di integrare anche quel tipo di scorte ...

    RispondiElimina
  3. Insomma... che avete mangiato stasera??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che la mattina ho telefonato al supermercato e mi son fatta mandare verdure, uova e latte, con la farina e i salumi ( e la scarola e i formaggi comprati da me per procura) ho preparato pizza e pidoni (panzerotti farciti) e pure una torta con la crema, perché era il compleanno dell'Amato Bene. Da oggi si ritorna al "salutare".

      Elimina