domenica 2 febbraio 2014

Dell'arte del riciclo (1)

Complice la forzata inattività dovuta al malefico virus del Cucciolo, mi sono dedicata al riordino cassetti dei ragazzi, attività ingrata (oltre che ASSOLUTAMENTE INUTILE) e paragonabile più alla fatica di Sisifo che ad una qualsiasi costruttiva occupazione. 
Ogni mamma di adolescente può concordare con me sul fatto che gli armadi  somiglino più ad un deposito di stracci che al contenitore di vestiti LAVATI e STIRATI da una povera e derelitta genitrice. Comprenderete, quindi, con quanto entusiasmo mi sia dedicata all'impresa...
Nel mentre, però, ho cercato di eliminare quanto non è più utilizzabile dal Cucciolo, visto che cresce a vista d'occhio. Ho trovato un paio di jeans con uno squarcio all'altezza del ginocchio. Sì, lo so che la moda prevede abiti stracciati, ma per costume non regalo ciò che io non metterei a mio figlio e, quindi, ho pensato di inventarmi qualcosa per riciclarli. 
DETTO, FATTO! (non per niente sono stata definita da una mia amica "Pensiero e Azione, altro che Mazzini!)
Ho utilizzato parte di una gamba dei pantaloni per fare un portapenne, che poi ho decorato con dei cuori in pannolenci. Il tutto senza macchina da cucire (la mia, quasi centenaria, ha bisogno del tecnico e ancora non son riuscita a portargliela) e con un solo colpo di forbici.
Ho pure pensato di fare un mini-tutorial e ho cominciato a fare delle foto, ma poi, presa dalla foga, ho finito il tutto senza fotografare più e, quindi, confido che voi, più brave di me, capiate comunque...

Ho cominciato tagliando circa 25 cm  della gamba del jeans

 Ho cucito dal rovescio la parte inferiore

 Ho rigirato e inserito un cartoncino per renderlo un po' più rigido ...
  ...ho ritagliato 2 cuori nel pannolenci e li ho cuciti sopra


...ho cucito la parte superiore con cotone Perlé con una filza
...poi ho piegato per la lunghezza e ho rifinito ai due lati con una filza, bloccando così il cartoncino...

...ho fissato con due punti il nastrino dietro...

...e il gioco è fatto!



“Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina”

2 commenti:

  1. Ma che bello, veramente un riciclo interessante
    Complimenti
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  2. Ma sai che mi piace l'idea di non aver bisogno di una macchina da cucire per creare un portapenne ricicloso? anche io ne ho una a casa, della mia bisnonna, ed e' davvero cenetenaria...

    Hai fatto un bel lavoro. Domani inizia il nuovo linky party e ti aspetto con i tuoi post. Buon lavoro, alex

    RispondiElimina