lunedì 10 febbraio 2014

Della sorpresa del lunedì

E' arrivato.

Quanto atteso con trepidazione si è compiuto. 

Oggi, entrata in classe, ho trovato il regalino temuto: sulla cattedra c'è il computer. 
Vi risparmio i commenti dei pargoli ("ma in quale discarica l'hanno preso?" "Ma che è un Commodore?" "Ma va a manovella o a pile?")

Per ora siamo in via sperimentale ma, ahimé, si comincia.

Di buono c'è che mi sono preparata all'idea, ho studiato, ho cercato di valutare vantaggi e svantaggi e, vista la sindrome di Pollyanna che mi caratterizza, ho trovato degli elementi positivi che vi elenco:

-non comincerò la mia ora con "Chi mi presta una penna nera?"
-non dimenticherò di prendere il registro cartaceo in sala docenti e, quindi, non sarò costretta a fare le solite due rampe di scale per recuperarlo
-non  porterò il registro di classe  da una classe all'altra, né lo chiuderò per errore nel mio cassetto, scatenando una caccia al tesoro, né dovrò andarlo a cercare dai singoli colleghi, rinco quanto me
-scriverò solo una volta i compiti assegnati
-non perderò ore della mia vita a contare tutte le ore  di assenza dei miei pargoli
-non dovrò scrivere ogni giorno "Tizio deve giustificare, Tizio non ha ancora giustificato, Tizio non potrà essere ammesso se non giustifica, Tizio dovrà essere accompagnato dai genitori se non giustifica", in un climax inutile, visto che non posso non ammettere un minorenne...
Però...
-dovrò combattere con una macchina infernale che, a detta dei miei alunni, appartiene al Paleolitico 
-dovrò pregare ogni mattina che la connessione wireless funzioni e che il server non si blocchi
-dovrò combattere con la mia imbranataggine e sopportare l'ironia dei pargoli
-dovrò esercitare il mio celebre autocontrollo per evitare di imprecare in greco antico ogni volta che sbaglierò a pigiare qualche tasto (...e succederà,sì, succederà...).

Non finisce qui. Vi aggiornerò.
Se sopravvivo.

2 commenti:

  1. Interessante la mala parola in greco antico...Me ne insegni qualcuna?ne farò buon uso,ho giusto un perfetto str...da apostrofare con un elegante turpiloquio,a voce bassa,percettibile quel tanto da creare fastidio ma da impedire ripercussioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contattami pure privatamente e sarò lieta di darti ripetizioni (...e così farò il mio mestiere. ..)

      Elimina