mercoledì 15 gennaio 2014

Dei 7 anni

A te che hai stravolto con la tua energia e il tuo forte carattere la tranquilla quotidianità della nostra famiglia,
a te che mi hai insegnato la tenerezza e le coccole,
a te che mi costringi a rimanere giovane e pretendi la mia vicinanza in tutte le tue "faccende" importanti,
a te che mi correggi se dico Nettuno al posto di Poseidone e conosci il significato della parola latrina (!) ,
a te che riempi la casa con le tue risate e le tue chiacchiere,
a te che commenti con un "buonissimo, mamma" ogni mio esperimento culinario, anche se non riuscito, 
a te che riesci a convincermi a farti giocare alla Play station sfruttando i miei momenti di stanchezza, 
a te che mi fai impazzire con la tua voce forte e che cominci ogni tua frase con "mamma,... ",
a te che pretendi "l'ora delle coccole" anche quando io vorrei solo andare a dormire e poi mi dici: "Ora vai a nanna, perché sei stanca", 
a te che sei il primo (e spesso, ahimé, l'unico) ad aiutarmi se ho bisogno di qualcosa,
a te che sei curioso e vuoi sapere e capire tutto e poi mi sorprendi con riflessioni e lessico da adulto,
a te che, purtroppo, subisci la frenesia delle mie giornate e non hai conosciuto il meglio di me, ma forse sei quello che,  caratterialmente, mi somiglia di più...

BUON COMPLEANNO

3 commenti:

  1. Ma che bello questo post, Liria! Denso di tutto quello che è il rapporto tra madre e figlio quando c'è un'intesa fatta di sensazioni e gesti, senza bisogno di parole, che il resto del mondo non può capire!

    RispondiElimina
  2. Che bel post!!!! In quanto figlia mi sono commossa... buon compleanno in ritardo al tuo bimbo :)

    RispondiElimina
  3. Grazie, carissime! anche da parte del Cucciolo!

    RispondiElimina